giovedì 25 febbraio 2016

CREDETE?



Ormai lo sapete
IO Sono … 
che ha scelto, consapevolmente,
di guardare al poi
dove inevitabilmente uniti
saremo NOI

Nel frattempo, però, l’umanità …
è ancora divisa tra chi sceglie
di lottare per cambiare la realtà …
e chi preferisce abbandonare la ricerca
della propria verità …
con la speranza che possa essere vero
ciò che è stato raccontato
circa il fatto che di là, in paradiso …
chiunque, comunque, sarà premiato
con un meraviglioso sorriso …
… purché, però, “bene” …
si sia effettivamente comportato …

… in caso contrario, avendo peccato,
per essersi "male" comportato …
costui, dalle fiamme dell’inferno,
sarà eterna-mente “riscaldato” …

Una bella favola, quella sulla dualità,
che tutti abbiamo ascoltato
e che qualcuno ha appositamente inventato
per far sentire in colpa chi il proprio Sé,

IO, comunque, 
potrò sempre dire d’aver provato ...
a vincere la vostra resistenza …

… <<Quando una religione dice che una certa cosa è così, e tu aderisci, stai mettendo una cornice alla realtà. Quando hai un’identità che dice: “La mia famiglia ha sempre agito secondo il suo credo” stai mettendo una cornice alla realtà. Non ti stiamo chiedendo di abbandonare gli aspetti del sé (il tuo piccolo “io”) che sono stati messi dentro una cornice, ti stiamo chiedendo di guardare oltre la cornice, gli aspetti di te che possono essere inclusi; la tua identità non va perduta, essa viene inclusa nella magnificenza di Tutto ciò che può essere visto. Imparare a discernere cosa si fa per abitudine, “Ho sempre creduto a questa cosa perché era la nostra verità, la verità del popolo, la nostra verità culturale”, ti darà il permesso d’andare oltre quella struttura. Il Cristo in te è la chiave. Il cristo in ognuno di Voi è la chiave che apriràla porta di ogni cuore che sceglierà d’accogliere l’Amore.>> …

(Fonte: Paul Selig, “Il libro del sapere e del valore”. © 2016 Ed. Stazione Celeste, pag. 163- 164)




3 commenti:

  1. Ed ora, dopo aver letto,
    continuerete a credere ...
    http://www.riflessioni.it/religioni/quante-quali-religioni-attuali.htm
    ... oppure cercherete in Voi ...
    l'essere perfetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa penso?
      Tu non ci stai tutto ...
      con l'intelletto ...
      http://www.riflessioni.it/prolegomeni-amarezza/animale-che-dunque-sono.htm
      (:D)

      Elimina
  2. Credere? Quasi quasi aspetto ...
    perché sento nascere, in ME,
    uno strano sospetto ...
    ... "Papa Francesco è, essenzialmente, un progressista, nel senso più ovvio e letterale del termine: crede nel Progresso. Crede, cioè, come ci credevano Voltaire, Diderot e gli altri illuministi francesi, che la storia sia migliorabile, che la società vada verso il meglio, beninteso a certe condizioni: fra tutte, lasciarsi guidare e soprattutto 'illuminare' da coloro che sanno quale sia la strada da tenere e la meta verso cui dirigersi. Che sono, guarda caso, i progressisti, cioè loro. E qui appare la prima e più evidente delle tautologie che formano la complessa e strana tessitura cerebrale del progressista: la rocciosa convinzione che ciò che egli indica all’umanità sia il Bene, il Bene universale, il Bene di tutti; e che egli solo, e quelli come lui, ne conoscono il segreto, per cui tutti gli altri devono affidarsi a lui e lasciarsi guidare da lui. In fondo, è un fideismo autoreferenziale della più bell’acqua, impregnato di narcisismo e di megalomania" ...
    https://apostatisidiventa.blogspot.it/2017/02/quo-vadis-jorge.html

    RispondiElimina